Prima di iniziare un percorso con Onda Dinamica® l’apparecchiatura stessa esegue un'analisi della pelle per individuare con precisione le alterazioni cutanee il tipo di trattamento da eseguire e il numero di sedute necessarie per ottenere i risultati sperati. Per i trattamenti di rimodellamento del corpo la frequenza consigliata è di due incontri alla settimana per circa 5 settimane, per il rimodellamento del viso un incontro alla settimana per almeno 4 sedute.
Questo trattamento tecnologico si applica magnificamente al corpo (braccia tendina, addome, dorso, glutei, cosce e gambe, seno) nonché a tutto il viso, collo e decolleté.
Volendo utilizzare una metafora calcistica, è come se Onda Dinamica®, con le sue quattro energie sinergiche, ci permettesse di schierare in campo Gianni Rivera, Paolo Maldini, Roberto Baggio e Dino Zoff, ovvero i migliori giocatori italiani di tutti i tempi. Se però, volando sulle ali della fantasia, volessimo schierare il meglio del meglio, possiamo aggiungere alla nostra squadra di campioni anche Zinedine Zidane e Pelé.
Onda Dinamica®, con le quattro azioni che mette campo (i nostri quattro super giocatori italiani) produce un'azione ablativa e rigenerativa unica al mondo; è però possibile associare a tale azione l'incredibile contributo dell'asso francese LPG Endermologie (nella nostra metafora Zinedine Zidane) che da un lato partecipa enormemente all'azione di destoccaggio di quei grassi localizzati che né dieta né attività fisica riescono ad intaccare, e dall'altro spazzano via i detriti con un'azione di drenaggio ormai talmente conosciuta nel mondo dell'estetica da non richiedere altre spiegazioni.
Pelé, "O Rey do futebol", il re del calcio come è chiamato in patria, personifica nella nostra metafora calcistica il massaggio brasiliano con protocollo Rosy Reis (o, in alternativa, metodo Sheila Perez, piuttosto che Renata França). Pelé, con la sua velocità, la sua energia e la sua arte, simboleggiano l'azione di modellamento e scultura corporea che solo delle mani allenate, preparate e sensibili sanno aggiungere allo schema di gioco, tali da consentire alla palla di partire dalla nostra porta e, scartando tutti gli ostacoli, infilarsi nella rete avversaria consentendoci di dare una sconfitta definitiva agli inestetismi corporei.
Back to Top